Italiano

Sadiq Khan, sindaco di Londra prima di tutto - Raphael Teixeira, tradotto da Giulia Alfieri | 09/09/2016

A più di due mesi dalla sua elezione, Sadiq Khan, il nuovo sindaco di Londra, attira ancora l’attenzione della stampa straniera. La sua religione è stata al centro della discussione nei dibattiti politici che lo vedevano avversario del candidato conservatore Zac Goldsmith. Di conseguenza i media hanno dedicato intere pagine alla vittoria del laburista… o, più correttamente, alla sua religione. “Non sono un leader musulmano”, afferma il nuovo sindaco, come se dovesse giustificare la sua...

Brasile, colpo di stato di velluto - Timothée de Rauglaudre, tradotto da Alessandra Ferrini | 06/09/2016

Mercoledì 11 maggio, il mandato di Dilma Rousseff come Capo di Stato sarà molto probabilmente sospeso. La presidente brasiliana è sottoposta ad una procedura di destituzione. Si tratta di una manovra guidata dalla destra che taluni denunciano come un colpo di Stato istituzionale, condotto con il consenso rumoroso della borghesia, dei businessman e del sistema mediatico. Salvo che non si verifichi un ribaltamento della situazione all'ultimo minuto, il destino di Dilma Rousseff sembra essere...

In Ungheria, una società che sopravvive - François-Xavier Legrand, Tradotto da Emilien Gervais | 09/05/2016

Paese cinto tra Austria e Romania, l’Ungheria segna la frontiera immaginaria tra Europa dell’Ovest e Europa dell’Est. Eppure, situata a solo 250 chilometri da Vienna, le vie di Budapest ci mostrano un ambiente agli antipodi della capitale austriaca. Frontiera immaginaria o ineguaglianze ben reali, quadro sommario di una società che sopravvive. L’Ungheria ha aderito all’Unione europea il primo maggio 2004, tuttavia non fa parte della zona euro. Il paese usa il fiorino ungherese come moneta...

Dopo trent'anni al potere, cosa si può affermare su Yoweri Museveni? - Noé Michalon Tradotto da Alessandra Ferrini | 06/05/2016

Succede raramente che si guardi così indietro per valutare l'operato presidenziale. Quello di Yoweri Museveni, presidente uscente e candidato alla rielezione, è iniziato nel 1986 quando è salito al potere con un colpo di Stato. Trent'anni e qualche giorno dopo, il presidente dell'Uganda afferma che “non può lasciare il potere ora perché tutto quello che ha seminato comincia a dare i suoi frutti”. Il suo discorso, ripetuto in continuazione dai sostenitori, ruota intorno ad una parola chiave:...

Il primo ministro albanese: un politico "Made in Europe"? - Di Aurenc Bebja, Tradotto da Francesca Lanfredi | 04/05/2016

Un leader politico "Made in Europe" sarebbe promotore della democrazia partecipativa, aperto al dibattito pubblico e politico, qualcuno che non si lasci impaurire davanti a una sfida, che rispetti gli avversari, tutto ciò facendo saldamente affidamento ai propri diritti senza per questo dimenticare i doveri. Questo tipo di leader gestisce gli incontri pubblici, misura l’effetto delle sue azioni e delle sue parole. L'attuale Primo Ministro albanese, Edi Rama, potrebbe essere uno di questi...
1 2 3 4 5 » ... 18